Circolare n.  4/2024

Riforma fiscale: novità in materia di semplificazione degli adempimenti tributari

Sono analizzate alcune delle novità apportate dal D.Lgs. 1/2024, attuativo della riforma fiscale, sulla semplificazione e razionalizzazione degli adempimenti tributari.  In particolare:

  • l’innalzamento a 100 euro della soglia minima per i versamenti periodici delle ritenute e dell’IVA;
  • Sistema Tessera Sanitaria: a regime la cadenza semestrale dell’invio dei dati;
  • Revisione della scadenza dei versamenti rateali delle imposte;
  • Eliminazione dal 2025, con riferimento all’anno d’imposta 2024, dell’obbligo di rilascio delle Certificazione Uniche ai soggetti in regime forfettario o di vantaggio.

Innalzamento della soglia dei versamenti minimi delle ritenute sui redditi di lavoro autonomo e dell’I.V.A.

  • Ritenute d’acconto

Con riferimento ai compensi corrisposti a decorrere dal mese di gennaio 2024, se l’importo dovuto delle ritenute non supera il limite di 100 euro, il versamento è effettuato insieme a quello relativo al mese successivo e comunque entro il 16 dicembre dello stesso anno.

È stato inoltro disposto che il versamento delle ritenute operate nel mese di dicembre è comunque da effettuarsi entro il 16 gennaio successivo.

Le ritenute interessare sono quelle di cui agli artt. 25 e 25-bis del DPR 600/1793 e precisamente quelle relative a:

  • redditi di lavoro autonomo e altri redditi;
  • provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento di affari.
  • Versamenti periodici dell’IVA

A decorrere dalle somme dovute con riferimento alle liquidazioni periodiche relative all’anno di imposta 2024, i soggetti passivi IVA potranno rimandare il versamento al periodo (mese o trimestre) successivo se l’importo derivante dalla liquidazione periodica non supera il limite di 100 euro.

Qualora l’imposta in corso d’anno non superi il limite di 100 euro il versamento è da effettuarsi comunque entro il 16 dicembre dello stesso anno.

Termini di invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria

È stato disposto che i soggetti tenuti all’invio dei dati delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria, a partire dal 2024, provvedono alla trasmissione dei dati con cadenza semestrale, entro i termini che sono stabiliti con decreto del MEF (D.M. 08.02.2024).

Scadenza dei versamenti rateali delle imposte

A decorrere dal versamento delle somme dovute a titolo di saldo delle imposte relative al periodo d’imposta in corso al 31.12.2023, entrano in vigore le modifiche apportate in materia di versamenti rateali.

In particolare, è stata eliminata la distinzione tra contribuenti titolari di partita IVA e non, prevedendo per tutti i contribuenti che scelgono di pagare a rate il saldo dell’anno precedente ed il primo acconto:

  • i versamenti rateali dovranno essere effettuati entro il 16 di ciascun mese;
  • il piano di rateazione deve concludersi entro il 16 dicembre.

Non è possibile versare in modo dilazionato il secondo o unico acconto, che deve essere, invece, corrisposto in un’unica soluzione entro il 30 novembre.

Eliminazione della Certificazione Unica per i soggetti forfettari

A decorrere dall’anno d’imposta 2024, i soggetti obbligati ad operare ritenute alla fonte che corrispondono compensi ai contribuenti che applicano il regime forfettario (ex art. 1 co. 54-89 L.90/2014) ovvero il regime fiscale di vantaggio (ex art. 27 co. 1-2 D.L. 98/2011)  sono esonerati dall’obbligo del rilascio della Certificazione Unica.

L’esonero troverà applicazione con riferimento alle certificazioni da inviare nel 2025 con riferimento ai compensi erogati nel 2024.

Lo Studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Ultimi Aggiornamenti Fiscali.

Circolare n. 13/2024 – Crediti d’imposta per investimenti “Transizione 4.0”: sospensione dell’utilizzo in compensazione dei codici tributo

Circolare n.  13/2024Crediti d’imposta per investimenti “Transizione 4.0”: sospensione dell’utilizzo in compensazione dei codici tributo In considerazione delle disposizioni introdotte dal D.L. 39/2024 e nelle more dell’adozione del previsto decreto direttoriale del...

leggi tutto

Contattaci

Hai una domanda o vuoi fissare un appuntamento? Contattaci!

info@studiopenta.it

(+39) 059 342651

Modena - Viale Corassori 62

Vignola - Via Caselline 633

Dal Lunedì al Venerdì 9.00 - 19.00 - Sabato 9.00 - 12.30

inviaci un’email

9 + 7 =

Contattaci

Hai una domanda o vuoi fissare un appuntamento? Contattaci!

info@studiopenta.it

(+39) 059 342651

Modena - Viale Corassori 62

Vignola - Via Caselline 633

Dal Lunedì al Venerdì 9.00 - 19.00 - Sabato 9.00 - 12.30

inviaci un’email

10 + 2 =