Circolare n. 966

Ulteriori novità del Decreto “Aiuti-bis” convertito in legge e del Decreto “Aiuti-ter” in materia di energia elettrica, gas naturale e carburanti

Il D.L. 115/2022 (c.d. Decreto“Aiuti -bis”) conv. in L. 142 del 21.09.2022, ha prorogato:

  • l’azzeramento degli oneri generali di sistema nel settore elettrico e la riduzione dell’IVA e degli oneri generali di sistema nel settore del gas;
  • le agevolazioni relative alle tariffe per la fornitura di energia elettrica e gas ai clienti “domestici”;
  • le riduzioni delle aliquote di accisa e IVA sui carburanti.

È stata inoltre disposta l’inefficacia fino al 30.04.2023 delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura dell’energia elettrica e del gas naturale ed è stata prevista la concessione di garanzie gratuite per i finanziamenti concessi alle imprese colpite dall’aumento dei prezzi dell’energia.

L’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di attuazione delle disposizioni relative alla cessione dei crediti di imposta energia e gas per il primo, secondo e terzo trimestre 2022.

Azzeramento degli oneri generali di sistema nel settore elettrico per il quarto trimestre 2022

Per ridurre gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (c.d. ARERA) provvede per il terzo e quarto trimestre 2022, ad azzerare le aliquote relative agli oneri generali di sistema elettrico applicate alle utenze domestiche e non domestiche con potenza disponibile fino a 16,5 kW, nonché quelle applicate alle utenze con potenza disponibile superiore a 16,5 kW, anche connesse in media e alta/altissima tensione o per usi di illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici n luoghi accessibili al pubblico (art. 1-ter del D.L. 144/2022 e art. 4 D.L. 115/2022).


Riduzione dell’IVA e degli oneri generali nel settore del gas per il quarto trimestre 2022

È stata prorogata l’agevolazione in termini di aliquota IVA per le somministrazioni di gas metano. Nello specifico, le somministrazioni di gas metano per usi civili e industriali contabilizzate nelle fatture emesse per i consumi stimati o effettivi dei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022, saranno assoggettate all’aliquota IVA del 5%. Tale disposizione verrà applica anche alle somministrazioni di energia termica prodotta con gas metano in esecuzione di un contratto servizio energia (ex art. 16 c.4, D.Lgs. 115/2008).

L’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (c.d. ARERA), al fine di contenere per il quarto trimestre dell’anno 2022 gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore del gas naturale manterrà inalterate le aliquote relative agli oneri generali di sistema per il settore del gas naturale in vigore nel terzo trimestre del 2022 (art. 5 D.L. 115/2022).


Agevolazioni per le forniture di energia elettrica e gas naturale ai clienti “domestici”

Sono state prorogate per il quarto trimestre 2022 le agevolazioni relative alle tariffe per la fornitura di energia elettrica riconosciute ai clienti domestici economicamente svantaggiati ed ai clienti domestici in gravi condizioni di salute di cui al decreto del MISE 28.12.2007 e la compensazione per la fornitura di gas naturale riconosciute sulla base del valore ISEE di cui all’art. 6 del D.L. 21/2022.

Inoltre, in materia di agevolazioni nel settore del gas naturale è stata rivista la definizione di clienti “vulnerabili”, con obblighi specifici a decorrere dal 01.01.2023 per le forniture a detti soggetti.

Disposizioni in materia di accisa e di IVA sui carburanti

Sono state prorogate le riduzioni delle aliquote di accisa applicate alla benzina, al gasolio, al GPL usati come carburante e al gas naturale usato per l’autotrazione.

La proroga dispone inoltre la riduzione dell’aliquota IVA al 5% per il gas naturale usato per l’autotrazione.

Decreto del MEF del 30.08.2022 Decreto del MEF del 13.09.2022

D.L. Aiuti-Ter

 (ex art. 4  D.L. 144/2022)

Dal 21.09.2022 al 05.10.2022 Dal 06.10.2022 al 17.10.2022 Dal 18.10.2022 al 31.10.2022

Comunicazione obbligatoria

Gli esercenti i depositi commerciali di prodotti energetici assoggettati ad accisa e gli esercenti gli impianti di distribuzione stradale di carburanti devono trasmettere entro il 12 ottobre 2022, all’Ufficio competente per territorio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, i dati relativi ai quantitativi dei prodotti (benzina, oli da gas o gasolio, GPL, gas naturale) usati come carburante giacenti nei serbatoi dei relativi depositi e impianti alla data del 5 ottobre 2022.

Comunicazione obbligatoria

Gli esercenti i depositi commerciali di prodotti energetici assoggettati ad accisa e gli esercenti gli impianti di distribuzione stradale di carburanti devono trasmettere entro il 26 ottobre 2022, all’Ufficio competente per territorio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, i dati relativi ai quantitativi dei prodotti (benzina, oli da gas o gasolio, GPL, gas naturale) usati come carburante giacenti nei serbatoi dei relativi depositi e impianti alla data del 17 ottobre 2022.

Comunicazione obbligatoria

Gli esercenti i depositi commerciali di prodotti energetici assoggettati ad accisa e gli esercenti gli impianti di distribuzione stradale di carburanti devono trasmettere entro il 10 novembre 2022, all’Ufficio competente per territorio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, i dati relativi ai quantitativi dei prodotti (benzina, oli da gas o gasolio, GPL, gas naturale) usati come carburante giacenti nei serbatoi dei relativi depositi e impianti alla data del 30 ottobre 2022.


Sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura de energia elettrica e gas naturale

Fino al 30.04.2023 è sospesa l’efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all’impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo e anche qualora sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte. Fino al 30.04.2023 sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima del 10.08.2022, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate.


Finanziamenti con garanzie gratuite alle imprese colpite dall’aumento dei prezzi dell’energia

È stata prevista la concessione di garanzie gratuite da parte di SACE e del Fondo di garanzia PMI, al ricorrere di determinate condizioni, per i finanziamenti erogati dalle banche alle imprese per esigenze relative al pagamento delle bollette emesse nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022.


Disposizioni attuative per la comunicazioni della cessione dei crediti di imposta energia e gas

I crediti di imposta riconosciuti alle imprese in relazione agli oneri sostenuti per l’acquisto di prodotti energetici, alternativamente all’utilizzo in compensazione possono essere ceduti per intero previa comunicazione da presentare all’Agenzia dell’Entrate.

  • per i crediti relativi al primo e secondo trimestre 2022, con Provv. n. 253445/2022, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di attuazione delle disposizioni relative alla loro cessione. Il provvedimento, il modello per la comunicazione della cessione, le istruzioni e le specifiche tecniche sono consultabili al seguente link;
  • per i crediti relativi al terzo trimestre 2022, le modalità di attuazione delle disposizioni relative alla cessione, sono state definite con Provv. n. 376961/2022. Il provvedimento, il modello per la comunicazione della cessione, le istruzioni e le specifiche tecniche sono consultabili al seguente link.

 

Lo Studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti e/o necessità.

Ultime Circolari

Circolare n. 990 – IMU 2023: novità, termini e modalità di versamento dell’imposta  Presentazione della Dichiarazione IMU relativa all’anno 2021e 2022 entro il 30.06.2023.

Circolare n. 990 – IMU 2023: novità, termini e modalità di versamento dell’imposta Presentazione della Dichiarazione IMU relativa all’anno 2021e 2022 entro il 30.06.2023.

La principale novità per l’anno 2023 si riferisce all’esenzione IMU per gli immobili occupati abusivamente per i quali sia stata presentata regolare denuncia all’autorità giudiziaria.
La prima rata IMU per l’anno 2023 deve essere versata entro il 16 giugno 2023 tramite Modello F24 o bollettino postale a seconda della tipologia di contribuente.
Le Dichiarazioni IMU relative all’anno 2021 e all’anno 2022 devono essere presentate entro il 30 giugno 2023.

Anni di esperienza

Si può dire che conosciamo il nostro lavoro. Da oltre trent’anni lo studio supporta il vostro business.

Clienti Soddisfatti

I clienti dello studio vengono seguiti in modo sartoriale dai nostri professionisti.

Dottori Commercialisti

I professionisti di cui dispone lo studio sono Dottori commercialisti e Revisori contabili.

Contattaci

Le tematiche fiscali e amministrative possono risultare complesse, vieni a parlarne con noi, ti aiuteremo a trovare la soluzione che fa per te!

info@studiopenta.it

 

(+39) 059 342651

 

Modena - Viale Corassori 62

 

Vignola - Via Caselline 633

 

Dal Lunedì al Venerdì 9.00 - 19.00 - Sabato 9.00 - 12.30

 

13 + 8 =