Circolare n. 930

Modello di comunicazione dei dati degli investimenti in:

Beni strumentali Industria 4.0

Attività di ricerca sviluppo e innovazione

Attività di formazione 4.0  

 

Con decreto del MISE è stato approvato il modello di comunicazione dei dati relativi agli investimenti in beni strumentali Industria 4.0., agli investimenti in attività di ricerca, sviluppo e innovazione e agli investimenti in attività di formazione 4.0.

Per gli investimenti effettuati a decorrere dal 01.01.2020 e fino al 31.12.2020, la comunicazione deve essere trasmessa entro il 31 dicembre 2021.

Credito di imposta per investimenti in beni strumentali 4.0 – disponibile il modello di comunicazione dei dati

Per gli investimenti effettuati dalle imprese in beni materiali ed immateriali nuovi compresi negli allegati A e B della L.232/2016 definiti anche come investimenti in beni industria 4.0, è stato approvato dal MISE il modello di comunicazione dei dati relativi a tali investimenti.

Il modello di comunicazione deve essere firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa e deve essere trasmesso in formato elettronico, tramite PEC all’indirizzo benistrumentali4.0@pec.mise.gov.it.

I termini per l’invio del modello si distinguono in base alla normativa che disciplina tali investimenti:

  • entro il 31.12.2021 con riferimento agli investimenti che ricadono nell’ambito di applicazione della L. 160/2019;
  • entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi, riferita a ciascun periodo d’imposta di effettuazione degli investimenti, per quelli che ricadono nell’ambito di applicazione della L. 178/2020.

Per maggiori dettagli relativi ai crediti di imposta per gli investimenti in beni 4.0 si rinvia:

  • alla Circolare di Studio n. 828 del 16.01.2020 per gli investimenti effettuati a decorrere dal 01.01.2020 e fino al 31.12.2020 ovvero, a determinate condizioni, fino al 30.06.2021(ex art. 1 commi 189-190 della L.160/2019);
  • alla Circolare di Studio n. 874 del 15.01.2021 per gli investimenti effettuati a decorrere dal 16.11.2020 e fino al 31.12.2022 ovvero, a determinate condizioni, fino al 30.06.2023 (ex art. 1 commi da 1056 a1058 della L.178/2020).

L’invio del modello di comunicazione non costituisce presupposto per l’applicazione del credito di imposta e il mancato invio non determina comunque effetti in sede di controllo da parte dell’Amministrazione finanziaria della corretta applicazione della disciplina agevolativa.


Credito di imposta per attività di ricerca, sviluppo e innovazione

Con riferimento al credito di imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo, attività di innovazione tecnologia e attività di design e ideazione estetica, la comunicazione dei dati al MISE riguarda il credito d’imposta di cui all’art. 1 commi 200, 201 e 202 della L. 160/2019 e al D.M. 26.5.2020.

La comunicazione dei dati deve avvenire:

  • utilizzando l’apposito modello approvato dallo specifico D.M. 06.10.2021, firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa; i relativi schemi sono disponibili on line sul sito del MISE (mise.gov.it);
  • in formato elettronico, tramite PEC all’indirizzo cirsid@pec.mise.gov.it

Quanto ai termini di presentazione:

  • con riferimento agli investimenti nelle attività ammissibili effettuati nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 31.12.2019, entro il 31.12.2021;
  • con riferimento agli investimenti nelle attività ammissibili successivi, entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi riferita a ciascun periodo di imposta di effettuazione degli investimenti.

 

Credito di imposta per attività di formazione 4.0

Con riferimento al credito di imposta per la formazione, la comunicazione al MISE riguarda l’applicazione del credito di imposta per le spese di formazione del personale dipendente finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale previste dal Piano nazionale impresa 4.0, di cui all’art. 1 c. 46-56 della L. 205/2017 e al D.M. 4.05.2018, come modificato dall’art. 1 c. 184 della L. 160/2019 e dall’art. 1 c. 1064 della L. 178/2020.

La comunicazione dei dati deve avvenire:

  • utilizzando l’apposito modello approvato dallo specifico D.M. 06.10.2021, firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa; i relativi schemi sono disponibili on line sul sito del MISE (mise.gov.it);
  • in formato elettronico, tramite PEC all’indirizzo formazione4.0@pec.mise.gov.it

Quanto ai termini di presentazione:

  • con riferimento alle attività di formazione svolte nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 31.12.2019, il modello di comunicazione – Sezione A – va trasmesso entro il 31.12.2021;
  • con riferimento alle spese sostenute nei periodi agevolabili successivi al predetto periodo di imposta, il modello di comunicazione – Sezione B – va trasmesso entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi riferita a ciascun periodo di imposta di effettuazione degli investimenti.

Lo Studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Ultime Circolari

Circolare n. 970 – Novità del Decreto “Aiuti-quater” D.L. n. 176/2022

Circolare n. 970 – Novità del Decreto “Aiuti-quater” D.L. n. 176/2022

Il D.L. 176/2022 (c.d. Decreto “Aitui-quater”) ha elevato la soglia dei fringe benefit che passano da euro 600 a euro 3.000 per l’anno 2022.
Il provvedimento ha inoltre introdotto un credito di imposta per l’adeguamento degli strumenti di memorizzazione e trasmissione telematica da effettuarsi nel 2023.
Sono state infine prorogate le riduzioni delle aliquote di accisa e IVA sui carburanti.

Circolare n. 969 – Conversione in legge del c.d. “Decreto Aiuti-ter” D.L. n. 144/2022 Semplificazioni al modello di autodichiarazione degli aiuti di Stato da presentare entro il 30.11.2022

Circolare n. 969 – Conversione in legge del c.d. “Decreto Aiuti-ter” D.L. n. 144/2022 Semplificazioni al modello di autodichiarazione degli aiuti di Stato da presentare entro il 30.11.2022

La L. n. 175/2022 di conversione del D.L. n. 144/2022 c.d. “Aiuti-ter”, entrata in vigore il 18.11.2022 ha confermato le precedenti disposizioni ed altresì prorogato fino al 18 novembre le riduzioni delle aliquote di accisa su alcuni carburanti e dell’IVA al 5% sulle forniture di gas naturale.
L’agenzia delle Entrate, ha nei mesi scorsi prorogato e da ultimo semplificato la compilazione del modello di autodichiarazione degli Aiuti di Stato introducendo una nuova casella – casella “ES” – che permette unicamente ai soggetti che dichiarano di rispettare determinate condizioni, di non indicare l’elenco dettagliato degli aiuti fruiti.

Anni di esperienza

Si può dire che conosciamo il nostro lavoro. Da oltre trent’anni lo studio supporta il vostro business.

Clienti Soddisfatti

I clienti dello studio vengono seguiti in modo sartoriale dai nostri professionisti.

Dottori Commercialisti

I professionisti di cui dispone lo studio sono Dottori commercialisti e Revisori contabili.

Contattaci

Le tematiche fiscali e amministrative possono risultare complesse, vieni a parlarne con noi, ti aiuteremo a trovare la soluzione che fa per te!

info@studiopenta.it

 

(+39) 059 342651

 

Modena - Viale Corassori 62

 

Vignola - Via Caselline 633

 

Dal Lunedì al Venerdì 9.00 - 19.00 - Sabato 9.00 - 12.30

 

7 + 10 =