Circolare n. 900

 

Ordinanza del Ministero della Salute del 23 Aprile 2021 – Passaggio nella c.d. “zona gialla” di alcune Regioni.
D.L. n. 52 del 22 aprile 2021 c.d. “Decreto Riaperture” – Nuove regole per le attività economiche

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’ordinanza emanata dal Ministero della salute, che colloca in “zona gialla” alcune Regioni, tra le quali l’Emilia Romagna. L’Ordinanza entra in vigore a partire da oggi 26 aprile 2021.
Il D.L. 22 aprile 2021, n. 52 c.d. “Decreto Riaperture” (in G.U. del 22 aprile 2021), ha stabilito esclusivamente per le Regioni in “zona gialla”, nuove regole in termini di apertura delle attività economiche, applicabili a partire da oggi 26 aprile 2021.

Ordinanza del Ministero della Salute del 23 Aprile 2021

Il Ministero della Salute in data 23 aprile 2021 ha emanato una nuova Ordinanza che entra in vigore a partire da oggi 26 Aprile 2021.

L’Ordinanza dispone il passaggio nella c.d. “zona gialla” per le Regioni Abruzzo, Campania Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto e Province autonome di Trento e Bolzano.


 

Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19

Il D.L. 22 aprile 2021, n. 52 c.d. “Decreto Riaperture” prevede, la proroga fino al 31 luglio 2021 dello stato d’emergenza connesso all’epidemia in atto, ma anche importanti novità per le Regioni in “zona gialla”. Le novità adottate dal decreto hanno l’obiettivo di avviare una graduale ripresa delle attività economiche e sociali sospese a causa della pandemia da Covid-19.

Principali Novità previste esclusivamente per le Regioni in “zona gialla”

A partire dal 26 aprile 2021 sono consentite:

  • le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, anche a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti e dei protocolli e linee guida attualmente in vigore. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati;
  • gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto, con alcune limitazioni (quali ad esempio: posti a sedere preassegnati e rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro). Restano invece sospese le attività che hanno luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati;
  • le attività sportive all’aperto, anche di squadra e di contatto, nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento dello sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

A partire dal 15 maggio 2021 sono consentite:

  • le attività di piscine all’aperto in conformità a protocolli e linee guida adottati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento dello sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

A partire dal 1° giugno 2021 sono consentite:

  • le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, con consumo al tavolo anche al chiuso, dalle ore 5:00 fino alle ore 18:00, nel rispetto di protocolli e linee guida in vigore;
  • gli eventi sportivi e le competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali (con alcune limitazioni in termini di capienza massima consentita);
  • le attività di palestre in conformità ai protocolli e alle linee guida adottati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

A partire dal 15 giugno 2021 sono consentite, nel rispetto dei protocolli e linee guida in vigore:

  • le fiere.

A partire dal 1° luglio 2021 sono consentiti, nel rispetto dei protocolli e linee guida in vigore:

  • i convegni e congressi;
  • le attività dei centri termali;
  • le attività dei parchi tematici e di divertimento.

Dal 26 aprile 2021 sono inoltre consentiti spostamenti tra Regioni diverse nelle “zone bianca” e “gialla” mentre gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori collocati in “zona arancione” o “rossa”, oltre che per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, nonché per il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, sono consentite anche ai soggetti muniti delle certificazioni verdi COVID-19.

Dette certificazioni possono essere di tre tipologie:

  • certificazione di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 (il certificato ha una validità di 6 mesi a far data dal completamento del ciclo vaccinale);
  • certificazione di avvenuta guarigione dall’infezione da SARS-CoV-2 (il certificato ha una validità di sei mesi a far data dall’avvenuta guarigione);
  • certificazione a seguito di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus SARS-CoV-2 (il certificato ha una validità di quarantotto ore dall’esecuzione del test).

Lo Studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Ultime Circolari

Circolare n. 970 – Novità del Decreto “Aiuti-quater” D.L. n. 176/2022

Circolare n. 970 – Novità del Decreto “Aiuti-quater” D.L. n. 176/2022

Il D.L. 176/2022 (c.d. Decreto “Aitui-quater”) ha elevato la soglia dei fringe benefit che passano da euro 600 a euro 3.000 per l’anno 2022.
Il provvedimento ha inoltre introdotto un credito di imposta per l’adeguamento degli strumenti di memorizzazione e trasmissione telematica da effettuarsi nel 2023.
Sono state infine prorogate le riduzioni delle aliquote di accisa e IVA sui carburanti.

Circolare n. 969 – Conversione in legge del c.d. “Decreto Aiuti-ter” D.L. n. 144/2022 Semplificazioni al modello di autodichiarazione degli aiuti di Stato da presentare entro il 30.11.2022

Circolare n. 969 – Conversione in legge del c.d. “Decreto Aiuti-ter” D.L. n. 144/2022 Semplificazioni al modello di autodichiarazione degli aiuti di Stato da presentare entro il 30.11.2022

La L. n. 175/2022 di conversione del D.L. n. 144/2022 c.d. “Aiuti-ter”, entrata in vigore il 18.11.2022 ha confermato le precedenti disposizioni ed altresì prorogato fino al 18 novembre le riduzioni delle aliquote di accisa su alcuni carburanti e dell’IVA al 5% sulle forniture di gas naturale.
L’agenzia delle Entrate, ha nei mesi scorsi prorogato e da ultimo semplificato la compilazione del modello di autodichiarazione degli Aiuti di Stato introducendo una nuova casella – casella “ES” – che permette unicamente ai soggetti che dichiarano di rispettare determinate condizioni, di non indicare l’elenco dettagliato degli aiuti fruiti.

Anni di esperienza

Si può dire che conosciamo il nostro lavoro. Da oltre trent’anni lo studio supporta il vostro business.

Clienti Soddisfatti

I clienti dello studio vengono seguiti in modo sartoriale dai nostri professionisti.

Dottori Commercialisti

I professionisti di cui dispone lo studio sono Dottori commercialisti e Revisori contabili.

Contattaci

Le tematiche fiscali e amministrative possono risultare complesse, vieni a parlarne con noi, ti aiuteremo a trovare la soluzione che fa per te!

info@studiopenta.it

 

(+39) 059 342651

 

Modena - Viale Corassori 62

 

Vignola - Via Caselline 633

 

Dal Lunedì al Venerdì 9.00 - 19.00 - Sabato 9.00 - 12.30

 

5 + 10 =