Circolare n. 881

 

Legge di Bilancio 2021- Disposizioni fiscali diverse

 

La Legge di bilancio 2021 (L.178 del 30.12.2020) ha prorogato tra gli altri, le detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia, risparmio energetico e la possibilità di rivalutare il valore dei terreni e delle partecipazioni, nonché introdotto altre disposizioni di carattere fiscale

Superbonus 110% -Proroga e novità

Sono state introdotte alcune novità riguardanti il Superbonus 110% (Cfr. Circolare di studio n. 849 del 02.09.2020). Si segnalano:

  • la proroga della detrazione IRPEF spettante per gli interventi di riqualificazione energetica, antisismici, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica dei veicoli elettrici, alle spese sostenute fino al 30.06.2022.  Per i condomini, se alla data del 30 giugno 2022 sono stati fatti lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo, la detrazione spetta anche per le spese sostenute entro il 31.12.2022;
  • la ripartizione in 4 quote annuali di pari importo, in luogo delle 5 rate precedenti per le spese sostenute nell’anno 2022;
  • l’inserimento, fra i soggetti beneficiari, delle persone fisiche (che operano al di fuori dell’esercizio di impresa, arte o professione) con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche;
  • il requisito dell’indipendenza funzionale dell’unità immobiliare richiesta affinché possa essere assimilata all’edificio unifamiliare. Secondo la nuova definizione, un’unità immobiliare può ritenersi funzionalmente indipendente qualora sia dotata di almeno 3 delle seguenti installazioni o manufatti di proprietà esclusiva: impianti per l’approvvigionamento idrico, impianti per il gas, impianti per l’energia elettrica e impianto di climatizzazione invernale;
  • l’inserimento fra gli interventi “trainanti” agevolati, e nello specifico negli interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro dell’edificio con una incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, degli interventi di isolamento del tetto, a prescindere dal fatto che sia presente un sottotetto riscaldato o meno;
  • l’inserimento fra gli interventi “trainati”, che possono beneficiare del superbonus del 110% se eseguiti congiuntamente agli interventi trainanti, di quelli finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche di cui all’art. 16-bis c. 1 lett. e) del TUIR, anche se effettuati in favore di persone di età superiore a 65 anni;
  • l’estensione della detrazione agli impianti solari fotovoltaici su strutture pertinenziali agli edifici;
  • la previsione di nuovi limiti di spesa per gli interventi di installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici di cui all’art.16-ter del DL 63/2013;
  • l’obbligo di posizionare presso il cantiere, in un luogo ben visibile e accessibile, un cartello con la seguente dicitura: “Accesso agli incentivi statali previsti dalla legge 17 luglio 2020, n.77, superbonus 110 per cento per gli interventi di efficienza energetica o interventi antisismici”.

Possono beneficiare dell’agevolazione anche gli edifici privi di attestato di prestazione energetica (APE) perché sprovvisti di copertura, di uno o più muri perimetrali, o di entrambi, purché al termine degli interventi, che devono comprendere anche quelli di isolamento termico delle superfici, raggiungano una classe energetica in fascia A (la disposizione si applica anche nel caso di demolizione e ricostruzione o di ricostruzione su sedime esistente).

Anche in relazione alle spese sostenute nel 2022, è possibile optare per la cessione del credito relativo alla detrazione spettante o il c.d. sconto sul corrispettivo per gli interventi che beneficiano del superbonus 110% (art. 119 del D.L. 34/2020).


 

 

Interventi di recupero del patrimonio edilizio – Proroga

La detrazione IRPEF del 50% per interventi di recupero del patrimonio edilizio è prorogata, con riferimento alle spese sostenute fino al 31.12.2021, per gli interventi di cui all’art. 16-bis c. 1 del TUIR e nel limite massimo di spesa di 96.000,00 euro per unità immobiliare.


 

 

Bonus mobili – Proroga

La detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici (c.d. “bonus mobili”) riservata ai contribuenti che fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati a decorrere dall’01.01.2020, è prorogata per le ulteriori spese sostenute nel 2021. Dall’ 01.01.2021 viene elevato il limite massimo di spesa a 16.000 euro (anziché 10.000 euro).


 

 

Interventi di riqualificazione energetica degli edifici- Proroga

La detrazione IRPEF/IRES del 65% spettante in relazione agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti è prorogata, con riferimento alle spese sostenute fino al 31.12.2021.

Si ricorda al riguardo che, dall’1.1.2018, per alcune tipologie di interventi, quali ad esem­pio la sostituzione degli infissi, schermature solari e sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, l’aliquota della detrazione spettante è del 50%. I limiti massimi di spesa sono diversi per tipologia di intervento.


 

 

Bonus facciate- Proroga

La detrazione IRPEF/IRES del 90% per le spese documentate e relative agli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del DM n. 1444/68, viene prorogata fino al 31.12.2021. Non sono previsti limiti massimi di spesa.


 

 

Bonus verde- Proroga

La detrazione IRPEF del 36% per le sostenute per la “sistemazione a verde” di unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi nonché per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili, è stata prorogata fino al 31.12.2021.

Il limite massimo di spesa per unità immobiliare ad uso abitativo rimane di 5.000 euro.


 

 

Credito d’imposta per sistemi di filtraggio dell’acqua

È previsto un credito di imposta per l’acquisto di sistemi di filtraggio di acqua potabile. Il credito spetta nella misura del 50% ed entro il limite massimo delle risorse disponibili, per le spese sostenute dall’1.01.2021 al 31.12.2022 e per un ammontare complessivo non superiore a 1.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

Con prossimo Decreto da parte dell’Agenzia delle Entrate, saranno definite le modalità e i termini per l’ottenimento e l’erogazione del beneficio.


 

 

Bonus idrico

È istituito un contributo di 1.000 euro da utilizzare entro il 31.12.2021 per interventi di installazione di nuovi apparecchi a scarico ridotto e di limitazione di flusso d’acqua, su edifici esistenti.

Il bonus è riconosciuto per le spese sostenute per:

  • la fornitura e posa in opera di vasi sanitari in ceramica e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e dismissione di sistemi preesistenti;
  • la fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori per il bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua, soffioni doccia e colonne doccia compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate allo smontaggio e dismissione dei sistemi preesistenti.

Con prossimo Decreto da parte del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, saranno definite le modalità e i termini per l’ottenimento e l’erogazione del beneficio.


 

 

Detrazione spese veterinarie

È stato aumentato a 550 euro l’importo massimo per cui si ha diritto alla detrazione del 19% sulle spese veterinarie.  Resta inalterata la franchigia di 129,11 euro.


 

 

Locazioni brevi

Dal 2021, le persone fisiche che stipulano contratti locazione di immobili ad uso abitativo di durata non superiore a 30 giorni (c.d. locazioni brevi), possono avvalersi del regime della cedolare secca al 21% se per ciascun periodo d’imposta, si destinano a quella finalità al massimo quattro appartamenti.

Oltre tale soglia, l’attività da chiunque esercitata, si presume svolta in forma imprenditoriale.


 

 

Rideterminazione del costo fiscale dei terreni e delle partecipazioni non quotate- Proroga

È prorogata al 2021 la possibilità per le persone fisiche, società semplici ed enti non commerciali di rivalutare il costo fiscale delle partecipazioni in società non quotate e dei terreni (artt. 5 e 7 l. 448/2001) posseduti alla data dell’01.01.2021 a titolo di proprietà o altro diritto reale di godimento, al di fuori dall’ambito dell’attività imprenditoriale.

A tal fine, entro il termine del 30.06.2021, occorre che un professionista abilitato rediga una perizia di stima asseverata del terreno/partecipazione e che il contribuente versi l’imposta sostitutiva pari all’11% sul valore di perizia del terreno/partecipazione.

L’imposta può essere versata per l’intero o limitatamente alla prima delle tre rate annuali di pari importo se il contribuente decide per la rateizzazione.

 

Lo Studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Ultime Circolari

Circolare n. 936 – Obbligo di comunicazione preventiva dell’avvio dei rapporti di lavoro autonomo occasionale: istruzioni operative

Circolare n. 936 – Obbligo di comunicazione preventiva dell’avvio dei rapporti di lavoro autonomo occasionale: istruzioni operative

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la nota 29/2022 dell’11.01.2022 ha fornito le istruzioni operative per adempiere al nuovo obbligo di comunicazione preventiva, da parte dei committenti, nel caso di impiego di lavoratori autonomi occasionali. Le nuove disposizioni si applicano a decorrere dal 21.12.2021.
Per tutti i rapporti di lavoro in essere all’11.01.2022, nonché per i rapporti di lavoro iniziati a decorrere dal 21.12.2021 e già cessati, la comunicazione deve essere inviata entro il 18 gennaio 2022.

Circolare n. 934 – D.L. 221 del 24 dicembre 2021 – Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19

Circolare n. 934 – D.L. 221 del 24 dicembre 2021 – Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19

Il D.L. 221/2021, pubblicato il 24 dicembre 2021 è entrato in vigore il giorno successivo a quello di pubblicazione. Tra le altre novità si segnalano: la proroga dello stato di emergenza fino al 31.03.2022 , la riduzione a sei mesi della validità del Green Pass e ulteriori misure per il il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19.

Anni di esperienza

Si può dire che conosciamo il nostro lavoro. Da oltre trent’anni lo studio supporta il vostro business.

Clienti Soddisfatti

I clienti dello studio vengono seguiti in modo sartoriale dai nostri professionisti.

Dottori Commercialisti

I professionisti di cui dispone lo studio sono Dottori commercialisti e Revisori contabili.

Contattaci

Le tematiche fiscali e amministrative possono risultare complesse, vieni a parlarne con noi, ti aiuteremo a trovare la soluzione che fa per te!

info@studiopenta.it

 

(+39) 059 342651

 

Modena - Viale Corassori 62

 

Vignola - Via Caselline 633

 

Dal Lunedì al Venerdì 9.00 - 19.00 - Sabato 9.00 - 12.30

 

1 + 9 =