Circolare n. 855

D.L. 14 agosto 2020 n. 104 c.d. “Decreto Agosto” 

Misure a sostegno del lavoro

Il D.L. 104 del 14 agosto 2020 c.d. “Decreto Agosto” ha previsto delle misure a sostegno del lavoro.

Tra queste, un’indennità di 1.000,00 euro in favore di determinate categorie di lavoratori autonomi e dipendenti, misure in materia di integrazioni salariali ed agevolazioni contributive.

Indennità per autonomi e dipendenti

L’art. 9 del D.L. 104/2020, riconosce un’indennità onnicomprensiva pari a 1.000,00 euro in favore dei soggetti, in presenza di determinate condizioni, appartenenti alle seguenti categorie:

  • lavoratori dipendenti stagionali del settore del turismo e degli stabilimenti termali (anche in regime di somministrazione), che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, non titolari di pensione, né di rapporto di lavoro dipendente, né di NASPI, alla data di entrata in vigore della presente disposizione;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020 e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel medesimo periodo;
  • lavoratori autonomi privi di partita IVA (non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie) titolari di contratti di lavoro autonomo occasionale (riconducibili all’art. 2222 codice civile) nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 ed il 29 febbraio 2020 e che non abbiano un contratto in essere al 15 agosto 2020. Per tali contratti, i lavoratori devono essere già iscritti alla data del 17 marzo 2020 alla Gestione Separata dell’INPS con accredito nello stesso periodo di almeno un contributo mensile.
  • incaricati alle vendite a domicilio con reddito annuo 2019 derivante dalle medesime attività superiore ad euro 5.000,00 e titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata dell’INPS alla data del 17 marzo 2020 e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
  • lavoratori iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo;
  • lavoratori intermittenti che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020;
  • lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali.

 

Misure in materia di integrazioni salariali

Il D.L. 104/2020:

  • ha apportato numerose modifiche alle disposizioni in materia di: Cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO), assegno ordinario e Cassa integrazione guadagni in deroga;
  • ha introdotto un esonero dal versamento dei contributi previdenziali per le aziende che non richiedono i predetti ammortizzatori sociali;
  • ha introdotto novità in materia di trattamenti in deroga a favore degli sportivi professionisti e di cassa integrazione per i lavoratori delle c.d. “zone rosse”.

 

Agevolazioni contributive

E’ previsto un esonero dal versamento dei contributi previdenziali per i datori di lavoro che assumono, successivamente al 15.8.2020 e fino al 31.12.2020, lavoratori con contratto di lavoro a tempo indeterminato, ovvero con contratto di lavoro a tempo determinato o stagionale nei settori del turismo e degli stabilimenti termali.


 

Proroga e rinnovi dei contratti a termine

Il D.L. 104/2020 prevede anche la possibilità di rinnovare o prorogare, fino al 31 dicembre 2020, per un periodo massimo di 12 mesi (fermo restando il limite complessivo di 24 mesi) e per una sola volta, i contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, anche in assenza di causale.

 

Per maggiori informazioni riguardo le disposizioni in materia di lavoro, i Sigg. Clienti sono invitati a rivolgersi al proprio Consulente del lavoro.

 

Lo Studio rimane sempre a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Ultime Circolari

Circolare n. 979 – Legge di Bilancio 2023- Novità in materia di riscossione  Prima parte

Circolare n. 979 – Legge di Bilancio 2023- Novità in materia di riscossione Prima parte

La Legge di Bilancio 2023 (L.197/2022) ha introdotto importanti novità in materia di riscossione. Si analizzano le disposizioni riguardanti la definizione agevolata delle somme dovute a seguito dei controlli automatici e la possibilità di estendere i piani di rateazione, la regolarizzazione delle violazioni formali e il ravvedimento speciale delle violazioni tributarie sostanziali.

Circolare n. 978 – Novità in materia di crediti di imposta per l’energia elettrica e il gas naturale introdotte dalla Legge di Bilancio e dalla conversione in legge del Decreto “Aiuti-quater”.

Circolare n. 978 – Novità in materia di crediti di imposta per l’energia elettrica e il gas naturale introdotte dalla Legge di Bilancio e dalla conversione in legge del Decreto “Aiuti-quater”.

La Legge di bilancio 2023 (L. 197 del 29.12.2022) in vigore dal 01.01.2023 ha prorogato al primo trimestre 2023, con alcune modifiche, i crediti di imposta a favore delle imprese, istituiti al fine di compensare l’aumento dei costi sostenuti per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale.
Si segnala inoltre che con la conversione in legge del Decreto “Aiuti-quater” (D.L. 176/2022) avvenuta il 17.01.2023, è stato prorogato al 30.09.2023 il termine per l’utilizzo in compensazione dei crediti relativi al terzo e quarto trimestre 2022.

Circolare n. 977 – Investimenti pubblicitari

Circolare n. 977 – Investimenti pubblicitari

– Credito di imposta per gli investimenti pubblicitari effettuati nel 2022: nuovo termine per l’invio della dichiarazione sostitutiva, entro il 09.02.2023;
– Credito di imposta per gli investimenti pubblicitari effettuati nel 2023;
– Credito di imposta per sponsorizzazioni sportive effettuate nel I trimestre 2023.

Anni di esperienza

Si può dire che conosciamo il nostro lavoro. Da oltre trent’anni lo studio supporta il vostro business.

Clienti Soddisfatti

I clienti dello studio vengono seguiti in modo sartoriale dai nostri professionisti.

Dottori Commercialisti

I professionisti di cui dispone lo studio sono Dottori commercialisti e Revisori contabili.

Contattaci

Le tematiche fiscali e amministrative possono risultare complesse, vieni a parlarne con noi, ti aiuteremo a trovare la soluzione che fa per te!

info@studiopenta.it

 

(+39) 059 342651

 

Modena - Viale Corassori 62

 

Vignola - Via Caselline 633

 

Dal Lunedì al Venerdì 9.00 - 19.00 - Sabato 9.00 - 12.30

 

14 + 14 =